La riqualificazione del manto di Tenconi SA - Airolo (CH)

La riqualificazione del manto di Tenconi SA - Airolo (CH) - TENCONI SA

Tenconi SA ha scelto i pannelli coibentati di Breda TC, divisione pannelli, per la riqualificazione dell’intero manto dello stabilimento di produzione di Airolo (CH).

Tenconi SA è una storica azienda svizzera (fondata da Ambrogio Tenconi nel 1871 in occasione dei lavori per il traforo del San Gottardo) con attività nel settore ferroviario infrastrutturale e rotabile, metalmeccanico, carpenteria metallica ed energetico.

Cliente: Tenconi SA
Settore: INDUSTRIALE
Tipologia di intervento: Fornitura ed installazione di pannelli coibentati

Il progetto

La fase progettuale è iniziata con un accurato rilievo da parte dei tecnici di Breda TC dello stato di fatto esistente.
La configurazione del tetto comprendeva tre sezioni (circa 3000 M2/cad.) a due falde adiacenti, con ordito in legno, il manto di copertura in tegola classica e 14 lucernai contrapposti per ogni sezione, camini ed accessori di servizio.

Successivamente, in accordo con le richieste del committente, è stata selezionata la configurazione del pannello coibentato. In questo caso è stato scelto un pannello coibentato da copertura grecato di spessore 120mm con core in PIR con certificazione di reazione al fuoco in classe B S2 d0 e supporto esterno HPS200 Ultra (con garanzia 30 anni).

A completamento della progettazione dei materiali, sono state sviluppate tutte le schede tecniche base di grondaie (laterali ed intermedie), lattonerie di raccordo e di tamponamento, nuove finestrature dei lucernai, tipologie di fissaggio per ogni materiale installato e tutti gli accessori indispensabili alla realizzazione di un’opera a regola d’arte.

L' analisi architettonica

La struttura architettonica dell’edificio è stata conservata senza modifiche in quanto modifiche eventuali alla struttura del tetto esistente, avrebbe apportato benefici irrilevanti a fronte di alti costi da sostenere. Ben altra valutazione è stata prodotta per quanto riguarda l’aspetto energetico. Dovendo escludere a priori la possibilità di un impianto fotovoltaico data la particolare configurazione del tetto, si è optato per un intervento approfondito di riqualificazione della copertura.

La riqualificazione energetica

L’edificio situato a 1200 mt sul livello del mare si trova in un contesto climatico di inverni rigidi con ampie precipitazioni nevose. Le altezze dei soffitti interni sono mediamente di 11,50 Mt e gli ambienti interni riscaldati con un impianto di riscaldamento a gasolio. L’aspettativa di risparmio dei costi pre-lavori era del 30% circa ma dopo l’opera di riqualificazione, a fronte dei dovuti i calcoli economici è stato raggiunto un risparmio del 40% sui costi di riscaldamento con il beneficio aggiuntivo di un ambiente di lavoro più confortevole.

La realizzazione

La fase principale dell’opera ha previsto la rimozione del manto in tegola classica esistente e la verifica dell’ordito ligneo sottostante con bonifica e sostituzione delle parti marcescenti.

La seconda fase ha previsto la rimozione delle grondaie esistenti e l’installazione di nuove grondaie coibentate (in rispetto sia delle necessità del committente che delle norme di legge in vigore in Svizzera) e di tutte le lattonerie di raccordo previste prima della posa dei pannelli.

Dopo un’operazione di movimentazione di materiale che ha previsto lo stoccaggio dei pannelli coibentati in una piattaforma sopraelevata con l’utilizzo di un elicottero, sono stati posati i pannelli con tutti gli accessori di completamento (fermaneve, profili di colmo ecc.). L’ultima fase ha compreso la posa in opera dei pannelli di tamponamento parete dei lucernai con relative lattonerie di raccordo e dei nuovi serramenti isolanti.

Sfoglia la Gallery

Breda pannelli è il tuo miglior alleato nella fornitura e progettazione industriale.

Contatta i nostri tecnici commerciali per ricevere gli ultimi aggiornamenti informativi e richiedere una consulenza tecnica per le tue esigenze.